Siamo tutti sulla stessa barca

Ieri è arrivato da noi un paziente da un ospedale bergamasco.
53 anni, non conosciamo la sua storia.
Pronto Soccorso, Cpap, rianimazione ventilazione meccanica invasiva.
Chi lo ha accompagnato aveva solo un camice da sala operatoria mascherina chirurgica una visiera di quelle che compri al Brico per proteggere il viso quando tagli la siepe di casa.
Mi ha detto “non ne so molto è stato intubato stanotte perché era stremato”
Negli occhi la paura il dolore la rabbia e la fatica di chi non dorme da giorni.
Lo abbiamo messo a letto e gli ho detto “non ti preoccupare siamo tutti nella stessa barca”…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi